Celebrazioni per l’Anno Internazionale dell’Astronomia

Il 2009 è stato proclamato dall’ONU “Anno Internazionale dell’Astronomia”.

Anche Augusta potrebbe avere un ruolo significativo nel contesto delle iniziative promosse dall’Istituto Nazionale di Astrofisica che è il soggetto incaricato ad agire per conto del Ministero dell’Università e Ricerca in questo specifico ambito. Inserire Augusta nel programma delle celebrazioni trova ragionevole fondamento in quel fenomeno straordinario dell’eclissi solare che esattamente il 22 dicembre 1870 fece delle città l’osservatorio privilegiato per la prima spedizione scientifica nazionale cui presero parte astronomi degli Osservatori di Padova, Firenze, Roma, Napoli e Palermo che vennero così dotati di strumenti spettroscopici.

Gli scienziati convenuti in Augusta allestirono l’Osservatorio tra il Castello e la grande spianata antistante per studiare l’eclissi la cui linea di totalità attraversava la Sicilia. 

Il recente ritrovamento di una foto d’epoca che raffigura tutti gli astronomi in posa al termine dello straordinario fenomeno offre l’occasione per rammentare questa significativa pagina di storia locale.

 

 

La delegazione italiana era composta dai sacerdoti Angelo Secchi e Francesco Denza, dai professori Donati, Cacciatore e Cantoni e da alcuni ufficiali della Regia Marina coi capitani Bonifacio e De Bonis.

La delegazione inglese era guidata dai professori Lochyer e Roscoe.

Ancora oggi a palazzo comunale si conservano gelosamente i cimeli donati al Sindaco del tempo, Avv. Omodei, da parte delle delegazioni ospiti della città. Nel prospetto dello stesso palazzo, a ricordo dell’eccezionale evento, il prof. Donati delineò una meridiana approvata dal Padre Secchi, accanto alla quale fu collocata una epigrafe commemorativa.

Già in altra circostanza avevamo auspicato l’opportunità di destinare una sala del palazzo comunale al ricordo di questo straordinario appuntamento. Oggi più che mai, in occasione dell’Anno dell’Astronomia e nell’ambito dei restauri in corso nel settecentesco palazzo di città, sollecitiamo la creazione di uno specifico ambiente dove si ravvivi la memoria di un evento che ha visto Augusta quale sede di convegno dei più grandi astronomi del mondo.

 

 Giuseppe Carrabino

 

L’argomento è stato oggetto di un articolo pubblicato sul quotidiano LA SICILIA del 25 gennaio 2009

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in eventi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...