Bastoni di torrone, pani e cudduruni in onore di S. Giuseppe

 

 

La festa liturgica in onore di S. Giuseppe si conclude oggi con la tradizionale vendita all’asta dei doni che viene proposta nel pomeriggio in via Garibaldi in prossimità della chiesa del Santo.

Sin dalle prime ore del mattino i fedeli hanno portato doni di varia natura, frutto della devozione e segno del ringraziamento al S. Patriarca. Si tratta – come riferisce Concetto Lombardo Governatore della Confraternita – di frutti della terra, lavori di artigianato femminile, colombe, vino, attrezzi da lavoro oltre agli immancabili vastuni ’i San Giseppi, offerti da bar e pasticcerie della città. I bastoni sono dolci di torrone di varia misura, a base di mandorle e nocciole, che raffigurano il bastone con cui tradizionalmente viene rappresentato San Giuseppe. Non sappiamo quando abbia avuto origine l’usanza del bastone di torrone, possiamo soltanto dire che a partire dalla metà del secolo scorso il Bar Noè ed il Bar Morana (a’ monaca) si contendevano questo privilegio, anche se l’ultimo ad essere messo all’asta, il più grande, il più importante, insomma il “Bastone” per antonomasia era sempre quello del Bar Noè.

Tra i doni non mancano i tradizionali cudduruni, una pizza tipica augustana, motivo per cui questa ricorrenza viene detta San Giseppi de’ cudduruni. La presenza di questa focaccia di pasta di pane si spiega con la centralità che da sempre il pane occupa tradizionalmente nelle feste di San Giuseppe di ogni paese. Anticamente, infatti, la festa di S. Giuseppe era l’occasione per preparare grandi cuddure, più o meno ricche di ornamenti simbolici, oltre ai tradizionali vastuneddi o varba di San Giuseppi. Un’usanza nata probabilmente per il fatto che questo alimento è la principale fonte di sostentamento dell’uomo e come tale viene considerato frutto della provvidenza di Dio.

 

 

panificazione votiva: varba i san giseppi

 

Giuseppe Carrabino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in tradizioni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Bastoni di torrone, pani e cudduruni in onore di S. Giuseppe

  1. salvo ha detto:

    Complimenti Pino, davvero un bellissimo blog. Continua così!

  2. giuseppe ha detto:

    Ti ringrazio per i complimenti. Questo spazio vuole comunque costituire l’occasione per divulgare quell’immenso patrimonio di tradizioni ereditato e che abbiamo il dovere di trasmettere quale preziosa eredità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...