INTRECCI ARTISTICI DI PALME NELLE PIAZZE DI AUGUSTA

 

 

Una tradizione secolare quella che domenica porterà nelle vie e piazze della città le opere effimere realizzate dagli artisti specializzati nella lavorazione delle palme. Intrecci vegetali frutto di sapienti mani custodi di un “sapere” che affonda le radici nella notte dei tempi.

La “Domenica delle Palme” la Chiesa ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme, osannato dalla folla che lo salutava agitando rami di palma. In tutte le chiese parrocchiali della città si rinnoverà il rito di benedizione delle palme e ulivi che precederà la solenne liturgia che prevede la lettura del “Passio”.

Storicamente sono i Comuni di Sanremo e di Bordighera, uniti da tradizione comune, che risale al periodo medioevale, ad avere il privilegio di fornire alla Santa Sede le foglie di palma per le celebrazioni pasquali. Tuttavia, è una specificità delle popolazioni del Mediterraneo la lavorazione artistica delle palme per usi rituali.

 

 

 

Le palme, considerate per millenni "albero della vita", hanno rappresentato per tutti i popoli mediterranei, indipendentemente dal loro credo, una generosa fonte di sopravvivenza.

Simbolo di pace per eccellenza, la palma costituisce ancora ai nostri tempi – sempre più caratterizzati da certo laicismo esasperato – uno strumento che aiuta a ravvivare la “memoria” e l’identità del nostro popolo, anche attraverso la comunione con quanti ci hanno preceduto nella fede e nella testimonianza cristiana.

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in tradizioni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a INTRECCI ARTISTICI DI PALME NELLE PIAZZE DI AUGUSTA

  1. antonio ha detto:

    Carissimo PIno,non ci posso credere! Dopo due ore ho visto, da Genova, quello che è stata ad Augusta la domenica delle palme. Qui nella mia parrocchia, BASILICA S.M. delle Vigne siamo stati molto meno numerosi. Ne approfito per fare tantissimi auguri di buona Pasqua a tutti voi. Noi non scenderemo ad Augusta, andremo a Roma dalla suocera.Grazie ancora per la possibilità che ci dai di farci sentire, da lontano, vicini alle nostre bellissime tradizioni .Ciao da Antonino

  2. giuseppe ha detto:

    Carissimo Antonio,non ti nascondo che la vostra gioia è anche la mia. Quando arriva qualche e mail o dò un’occhiata alle "statistiche" mi rendo conto che nonostante tutto siamo in tanti ad amare questi segni della nostra identità. A maggior ragione nutro soddisfazione quando mi rendo conto di regalare emozioni a chi non può vivere pienamente i giorni in cui Augusta rinnova la propria memoria collettiva.Auguri a te Antonino, alla tua gentile consorte e tutti i tuoi familiari. Mi auguro veramente di riuscire a farvi sentire partecipi delle nostre genuine tradizioni.SalutiPino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...