LA COLLANA DEI MARENGHI D’ORO

 

Tra gli ex voto che annualmente vengono posti sul simulacro di S.Domenico in occasione della festa del patrocinio si può ammirare un oggetto che è conosciuto come la collana dei marenghi d’oro. La collana è citata in un documento datato  25 febbraio 1905 e custodito nell’Archivio Storico Comunale. Si tratta di una collana del peso complessivo di centocinquantatre grammi e centesimi cinquanta, offerta del 1905 da una nutrita comunità di augustani d’America..

‘La collana è composta da dodici monete d’oro americane di cinque dollari ciascuna collegate con una catenella a stellette d’oro, pure in numero di dodici, oltre ad una stella più grande, in fini alla quale è attaccata, come ciondolo, una grossa croce pure d’oro con in centro una rosetta in madreperla’. Le dodici monete – da me personalmente esaminate –  recano le seguenti date: 1880, 1881, 1881, 1882, 1885, 1885,1886, 1887, 1887, 1893, 1897, 1903.

Dall’esame di questo ex voto ho potuto constatare che è stato realizzato in Augusta nel laboratorio orafo di Maiolino Antonio fu Benedetto, come si evince dall’incisione sul retro della Croce. Per risalire agli offerenti si può consultare l’atto di donazione dove  sono indicati i nominativi e la relativa paternità.        

 

           L’elenco dei donatori è il seguente:

Francesco D’Amico fu Sebastiano, Liberto Pacini d’Ignoti, Domenico Morello di Giuseppe, Stefano Tempio d’Ignoti, Innocenzo Natoli d’Ignoti, Giuseppe Riera di Salvatore, Pasquale Tringali fu Angelo, Giovanni De Luca fu Tommaso, Domenico Gianino di Orazio, Orazio Tambone d’Ignoti, Santo Fazio di Sebastiano, Salvatore Fruciano fu Francesco, Giuseppe Formica fu Natale, Francesco Passanisi fu Gaetano, Natale Daniele fu Domenico, Giuseppe Gianino di Orazio, Francesco Tringali fu Filippo, Domenico Tringali di Sebastiano, Vincenzo Sillato di Carmelo, Sebastiano Daniele fu Domenico, Salvatore Gianino di Pietro, Salvatore De Luca fu Tommaso, Antonio D’Amico fu Sebastiano, Salvatore Passanisi fu Gaetano, Salvatore Fazio di Sebastiano, Luciano Intagliata di Giuseppe, Sebastiano Stella fu Santo, Gasparino Ternullo di Domenico, Carmelo Patania di Andrea, Giuseppe Fazio fu Salvatore, Francesco De Luca fu Giovanni, Domenico Morello di Rosario, Giuseppe Spinali di Salvatore, Salvatore Gianino di Orazio, Orazio Gianino fu Giuseppe.

 

A ricordo di questa donazione fu commissionata al pittore Puzzo una tela con relativa cornice lignea dove furono riportati i sopraelencati nominativi. La tela, di proprietà della Chiesa di S. Domenico, era appesa alla parete della sagrestia e, ai giorni nostri, a causa dell’inagibilità del tempio, è esposta nella cappella domenicana allestita nella Chiesa delle Grazie.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Conoscere il patrimonio storico-artistico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...