QUALI RITROVAMENTI NELLE CRIPTE DELLE CHIESE DI AUGUSTA ?

 
 

Scheletri, ossa, dentature complete, corpi mummificati. Nei decenni scorsi, nell’ambito degli interventi di consolidamento e restauro di molti edifici di culto della città sono venute alle luce antiche sepolture, ossari e cripte contenenti i resti umani di quanti, fino alla legge napoleonica dei primi decenni del XIX secolo, venivano inumati all’interno delle chiese.

Ultimo ritrovamento – in ordine di tempo – ciò che resta dell’antico cimiterio della chiesa Madre (attuale piazza Mercato) che i tecnici della Sovrintendenza di Siracusa hanno ritenuto un semplice ossario. Hanno forse dimenticato che negli anni settanta fu rinvenuta una cripta a pochi metri di distanza, sotto l’attuale sagrestia della chiesa Madre ?

In precedenza sono state rinvenute sepolture comuni e tombe private sia nella chiesa e nel convento di S. Domenico, nel convento di S. Francesco di Paola, nella chiesa del Carmine, ed ancora nella chiesa delle Anime Sante e in quella della Madonna delle Grazie. Negli anni settanta, nell’ambito del risanamento dell’area della distrutta chiesa di Gesù e Maria fu rinvenuta nel piano dell’abside una cripta contenente ancora i resti di alcuni religiosi. Ovunque, in ogni sito ispezionato e successivamente consolidato, si è avuto cura di esaminare i reperti rinvenuti ? Ricordo che nei primi anni novanta, durante il risanamento del Convento di S. Domenico, fu trovata la fossa comune contenente i resti umani di quanti persero la vita a seguito del sisma del 1693. Centinaia di resti umani furono raccolti all’interno di scatoli di cartone e trasferiti nel cimitero comunale per essere successivamente sistemati all’interno dell’ossario.

Questa nota vuol mettere in evidenza come la città ha perso un’ulteriore occasione di valorizzazione del proprio patrimonio. Altrove, basterebbe citare la città di Randazzo in provincia di Catania, il ritrovamento di alcuni reperti ossei ha permesso una crescita culturale attraverso lo studio e l’allestimento di una struttura museale che ha permesso di approfondire alcune patologie particolarmente diffuse nei resti rinvenuti.  La nostra concittadina Maria Luisa Lo Gerfo (Dottore Magistrale in Conservazione dei beni culturali con specifiche competenze nelle diverse tipologie di mummificazione e trattamenti dei corpi) ha avuto modo di analizzare le mummie di Savoca (Messina) acquisendo importanti elementi oggetto di grande interesse in ambito internazionale. Lo studio – compiuto in collaborazione con il Prof. Gino Fornaciari (anatomo patologo della Facoltà di Medicina di Pisa) e con il Dott. Sergio Todesco (della Sezione di Etnografia della Soprintendenza di Messina), ha permesso di osservare e trarre conclusioni su problemi relativi al tipo di mummificazione, allo stato di conservazione e ad alcune patologie riscontrate in alcune mummie custodite nella cripta del Convento dei Cappuccini di Savoca.

Sarebbe interessante conoscere i risultati ottenuti dallo studio dei reperti rinvenuti nelle chiese di Augusta. Sono stati contattati esperti del settore ? La Sovrintendenza di Siracusa ha nel suo organico specialisti nello studio nella tipologia di conservazione dei corpi ? Infine, i rinvenimenti delle chiese di Augusta sono stati effettivamente oggetto di studio e analisi o, come verrebbe da ipotizzare, sono stati direttamente posti nei sacchi d’immondizia. Ricordo che per molti anni, i resti umani rinvenuti nella chiesa di S. Domenico erano stati ammassati in un angolo della chiesa. Dopo anni di abbandono sono stati pietosamente raccolti per la degna sepoltura. 

Savoca, Palermo, e non ultima Randazzo  hanno intuito l’importanza della valorizzazione dei ritrovamenti con conseguenti forti attrattive e curiosità per il rilancio delle medesime realtà locali. Augusta ha perso un’altra occasione ?

 

Giuseppe Carrabino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Conoscere il patrimonio storico-artistico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...